Uomo

Uomo

19 giugno 2014

VICINANZA






















Quando sono giù e l'anima mia, così stanca!




Quando i problemi giungono e il mio cuore è appesantito









































Allora, io sono ancora qui ad aspettare in silenzio



Che Tu arrivi e ti sieda un po' con me.





































































Tu mi sollevi, così posso stare in piedi sui monti
































Mi rialzi, per camminare su mari in tempesta







Sono forte, quando mi poggio sulle tue spalle









































Mi rialzi più di quanto io possa essere
                                         Mi rialzi più di quanto io possa essere.
                                   Mi rialzi più di quanto io possa essere.
                                      Mi rialzi più di quanto io possa essere.
                                          Mi rialzi più di quanto io possa essere.
                                               Mi rialzi più di quanto io possa essere.
                                                       Mi rialzi più di quanto io possa essere.
                                                            Mi rialzi più di quanto io possa essere.
                                                                   Mi rialzi più di quanto io possa essere......

















































Non c'è vita nessuna vita senza la sua stessa fame;


Ogni cuore inquieto batte in modo imperfetto


Ma quando tu arrivi ed io sono per questo, pieno di stupore,


A volte,  penso di intravedere l'eternità.

                                  
                                  















































Come nella serenità

dolce e sommessa

che segue

tempesta e fragore

...del lento e inesorabile sbocciare

del fiore della conoscenza

...dell'ascolto, nella più completa assenza

di voci domestiche

più di ciò che sei

più di ciò che sono

...danze colorate

in viali infiniti

gioioso avanzare fra risa e lacrime trepidanti

per l'emozione così profonda

generata da quel nulla

che si è trasformato in incenso

e le stanze hanno preso a profumare

ed il fumo ha impedito di guardare

perché si potesse vedere!






























































When I am down and, oh my soul, so weary; 
When troubles come and my heart burdened be; 
Then, I am still and wait here in the silence, 
Until you come and sit awhile with me. 

You raise me up, so I can stand on mountains; 
You raise me up, to walk on stormy seas; 
I am strong, when I am on your shoulders; 
You raise me up… To more than I can be. 

You raise me up, so I can stand on mountains; 
You raise me up, to walk on stormy seas; 
I am strong, when I am on your shoulders; 
You raise me up… To more than I can be. 

There is no life - no life without its hunger; 
Each restless heart beats so imperfectly; 
But when you come and I am filled with wonder, 
Sometimes, I think I glimpse eternity. 

You raise me up, so I can stand on mountains; 
You raise me up, to walk on stormy seas; 
I am strong, when I am on your shoulders; 
You raise me up… To more than I can be. 

You raise me up, so I can stand on mountains; 
You raise me up, to walk on stormy seas; 
I am strong, when I am on your shoulders; 
You raise me up… To more than I can be





' You raise me up'

'Josh Groban'





















Gianni











8 commenti:

  1. Che bello Gianni!

    Questa canzone dovrebbe essere un inno alla speranza ed all'amore.
    Ognuno di noi ci vuole qualcuno che ci rialzi e ci sostenga.
    Bello, troppo bello!

    Bacione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Nunzia! Condivido totalmente il tuo pensiero.
      Il tuo passaggio qui è sempre un piacere!

      Ti abbraccio

      Elimina
  2. Quando...
    raccolta in me rifuggo i pensieri
    e incontro le mie profondità più nascoste
    rannicchiata in uno spazio che potrebbe essere ovunque
    e dove il tempo non significa nulla
    si sovrappongono i suoni dei ricordi
    delle voci che richiamano antichi sentimenti
    le ascolto senza distinguere
    percependo sulle guance il contatto di una stoffa umida
    mentre sembra che l'aria si riscaldi
    il cuore si risveglia e mi alza
    ed ecco l' assurdo desiderio di lasciarsi andare all'indietro
    ad occhi chiusi sapendo di non cadere
    accolta e avvolta dalla fiducia appagata
    mentre la voce ancora risuona
    la mente mi avverte
    mi giro
    … e sono già sola

    https://www.facebook.com/notes/parole-di-me/quando/809507725733928

    RispondiElimina
  3. Non è una sensazione bella quella di non potersi lasciare andare
    e non sempre dipende da noi,
    ma accade di ritrovarsi in luoghi strani
    sconosciuti e disorientanti
    che ci strappano di dosso gli abiti,
    quelli che avevamo indossato per uscire
    e camminare respirando l'aria più fresca che c'è.

    Ad un tratto come mai avresti voluto
    e mai avresti immaginato.
    In un momento accadono tante cose,
    non tutte belle.

    Ma ti assicuro
    sei in una compagnia di persone
    anche se forse
    non è così consolatorio.

    Uomo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ad ogni passo un bivio
      ad ogni parola il suo opposto
      oltre agli abiti possono strapparmi la pelle
      e ferirmi la carne
      e lo hanno fatto
      ma la vita è fatta anche di sogni
      e le difficoltà per realizzarli li rendono concreti
      mentre si guarda al futuro col sole negli occhi
      senza abbassarli
      solo così si rende dignità a se stessi
      solo così non si è vinti

      Grazie dell'attenzione Uomo
      Saluto

      Elimina
  4. Ci sono giorni che un peso opprimente perseguita lo svolgere della giornata , nasce e cresce dall'interno , sembra non vada nulla per il verso giusto , ed e' proprio in questi momenti che arriva in aiuto , se cosi' si puo' chiamare , una forza Amica , alla quale basta poco , mettersi in ascolto , fa in modo che quel peso che si sente dentro , venga diviso con lei ,la nostra coscienza , quella dolce e flebile vocina interiore,e lo fa nella maniera piu' semplice che possa esistere : standoci vicino e spronandoci a non fermarci mai , anche se siamo a terra , continuare con forza il cammino.
    Un caro saluto Uomo , e grazie di esserCi . Buona Notte

    Rosy

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E combattiamo perché l'oscurità si diradi e sorga la luce che aspettiamo in quei momenti di buio in cui si vede poco e poco si immagina, ancorati come siamo alla spiegazione di ciò che proviamo, come dici bene tu, di quel qualcosa che non va per il verso giusto.
      Attingiamo alle forze rimaste in noi, proprio da noi.
      Abbiamo proseguito e proseguiremo proprio stando all'ascolto di quella voce silenziosa e rimbombante.


      Grazie per le parole che hai lasciato qui.

      Vista l'ora...notte anche a te!


      Elimina
  5. A volte capita di mettersi in ascolto , dentro noi , farsi tante domande , chiedersi infiniti "perche'" succedono tante tragedie ...e non trovando parole adeguate , si prega Dio...
    Un caro saluto Gianni , grazie dei bellissimi pensieri che mi doni .
    Buon fine settimana.
    Rosy

    RispondiElimina

Commenti critici sono anche i benvenuti se fatti con la discrezione che leggi in queste righe.